Sabato 11 aprile 2015 alle ore 19,00, presso l’Aula Magna dell’Istituto Autonomo Comprensivo di Grazzanise, L’Associazione Tre Grazie terrà un incontro con gli autori di “Versi in chiaroscuro, le parole non dette, le parole strillate”, una raccolta poetica di Giammichele Abbate e Turillo Parente.
Introdurrà Giuseppe Florio, direttore di grazzaniseonline

Il 19 Marzo 2015
L’associazione Tre Grazie, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo ‘F. Gravante’ presenta:
“COLTIVIAMO L’ANTIMAFIA”
in memoria di Don Giuseppe Diana

Conferenza del dott. Roberto Fiorillo, agronomo presso Coop Le Terre di Don Peppe Diana – Libera Terra

Raffaella Petrella (Coordinatrice)
Ivana Bertone (Vice Coordinatrice)
Salvatore Nardelli (Tesoriere)
Antonio D’Abrosca (Consigliere)
Antonio Mastrocinque (Consigliere)
Antonella Palazzo (Consigliere)
Mattia Parente (Consigliere)

Giovanna Pezzera (Segretaria coopt.)

In data 18 dicembre 2014, presso il domicilio di Mattia Parente alle ore 20.30 si è insediato il nuovo Coordinamento come risultante dalle votazioni del 14 dicembre 2014 nelle persone dei seguenti soci:
Bertone Ivana, D’Abrosca Antonio, Mastrocinque Antonio, Nardelli Salvatore, Palazzo Antonella, Parente Mattia, Petrella Raffaella.
Il Coordinamento è validamente costituito in quanto tutti i sette soci primi eletti sono stati presenti.
Ha presieduto la riunione il Coordinatore uscente Mattia Parente che in apertura, dopo aver ringraziato i componenti il Coordinamento uscente ha illustrato le norme statutarie regolanti le votazioni del Coordinatore e Vice Coordinatore. Nomina quale segretario verbalizzante il socio D’Abrosca Antonio. Consegna, poi, le schede per le elezioni delle due suddette cariche, punto all’ordine del giorno della riunione.
Hanno luogo le operazioni di voto le cui risultanze sono le seguenti:

– Numero votanti 7;
– Schede bianche 0;
– Schede nulle 0.
– Dallo spoglio delle schede risultano per la carica di Coordinatore i seguenti voti:
– Raffaella Petrella n. 6 voti – tutti gli altri soci voti zero;
– Dallo spoglio delle schede risultano per la carica di Vice Coordinatore i seguenti voti:
– Bertone Ivana n. 4 voti – Parente Mattia n. 3 voti – tutti gli altri soci voti zero.
Risulta eletta alla carica di Coordinatore la socia Petrella Raffaella che accetta.
Risulta eletta alla carica di Vice Coordinatore la socia Bertone Ivana che accetta.
La Coordinatrice si riserva di nominare come da Statuto il segretario e il tesoriere.
Si passa alla presa d’atto della prossima iniziativa associativa costituita dal XXIII Concerto di Natale, già organizzato dal Coordinamento uscente, che si terrà il 27 dicembre p.v. presso la Rettoria di Montevergine alle ore 19.00.
Si passa a fissare le quote d’iscrizione dei soci. Il Coordinamento all’unanimità decide di non variare le quote confermando, quindi le seguenti misure:
– Socio singolo € 15,00;
– Congiunto € 10,00;
– Studente € 3,00;
– Giovane fino a 26 anni € 6,00.
La riunione è tolta alle ore 22.00 non essendovi null’altro da deliberare.
Del che è verbale.
Letto, approvato e sottoscritto.

Il Segretario
Antonio D’Abrosca

Il Presidente
Mattia Parente

programmaconcertoGrazzanise – Un programma tutto improntato alla tradizione natalizia quello del XXIII Concerto organizzato dall’Associazione Culturale Tre Grazie che avrà luogo Sabato 27 Dicembre 2014 alle ore 19,00 nella bellissima cornice della Chiesa della Madonna di Montevergine. A esibirsi sarà il Trio Emmanuel composto da Sr Graciela de los Angeles (soprano), Mauro Corazzi (flauto) e Mauro Branda (chitarra).

I brani previsti sono:

LAUDEMUS – SPLENDENS (sec. XIV) VERBUM CARO FACTUM EST (sec. XIV) STELLA SPLENDENS (Montserrat—Cataluna) NINNA NANNA (W. A. Mozart) NINNA NANNA (J. Brahms) RIU RIU CHIU (da Upsala) CANTO DO BERCE’ (R. Groba — Galicia) MADRE EN LA PUERTA (tradiz. Cordova) LOS PASTORES A BELEN (tradiz. Messico) A LA NANITA NANA (tradiz. Spagnolo) LOS REYES MAGOS (A. Ramirez – Argentina) LA NINNA DEI PASTORI (A. M. Tarquini— Italia) EL NINO DEL TAMBOR (Simeone — Davis—O.) ADESTE FIDELES (tradiz. Irlandese)

Suor Graciela de los Angeles – Soprano Il soprano è una suora francescana della Comunità di S. Filippa Mareri, ex cantante lirica prima della conversione . SUOR GRACIELA M. DE LOS ANGELES è nata a Città del Messico dove nel 1986 inizia gli studi come cantante d’Opera Lirica e Concertistica con il Maestro E. Jaso nel Conservatorio Nazionale della sua Città. Nel 1995 conclude gli studi al Mozarteum di Salisburgo in Austria. Nel teatro dell’Opera le Bellas Artes debutta con grande successo con il ruolo di Lucia di Lammermoor di Donizetti per il quale ottiene il Primo premio dall’Unione dei Cronisti di Teatro e Musica e il riconoscimento come la “Rivelazione Femminile dell’anno 1991” . Si è presentata con le principali orchestre del Messico: ha realizzato concerti in Egitto, Marocco, Spagna, Germania, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, negli USA ed in Italia. Nel 2001 professa i voti ed entra a far parte definitivamente della Comunità delle Suore Francescane di S. Filippa Mareri. Nonostante la sua appartenenza ad una congregazione religiosa, ella continua a cantare, realizzando concerti e registrazioni di evangelizzazione per beneficenza.

Durante la manifestazione sarà allestita una raccolta fondi che, quest’anno, sarà devoluta a favore dell’Albania.

ada1

Grazzanise – Si intitolava “Adagio Napoletano” l’ultima iniziativa dell’Associazione Culturale Tre Grazie, una antologia di musiche, prove e versi della tradizione partenopea presentata al pubblico grazzanisano domenica 15 giugno 2014 presso l’Aula Magna dell’IAC ‘F. Gravante’.
In particolare sono state proposte poesie di Viviani, macchiette e canzoni napoletane antiche messe in scena con la regia di Ciro Zinno ritornato a Grazzanise a distanza di due anni dalla precedente rappresentazione. Con la collaborazione musicale di Enrico Schipani si sono esibiti lo stesso Ciro Zinno, Ciro Confuorto, Franco Maresca, Maria Fisciani, Irene Isolani, Melania Michelino, Rossana Palumbo, Pina Moscarella.
La rappresentazione, davanti a un folto pubblico, ha riscosso un meritato successo.

IMG_9592b-ebb1eGrazzanise – Una riuscitissima manifestazione si è svolta stamane presso la scuola Media ‘F. Gravante’ dove l’Associazione Culturale Tre Grazie ha organizzato un incontro con il Pubblico Ministero presso il Tribunale di Isernia, dott. Paolo Albano, per la presentazione del libro “La strage di Caiazzo – 13 ottobre 1943”, scritto con il giornalista Antonio della Valle con una prefazione di Ferdinando Imposimato, presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione.

Il volume ripercorre il caso dei ventidue innocenti, per lo più donne e bambini, trucidati dai nazisti senza alcuna ragione in un casolare di Caiazzo il 13 ottobre 1943.

La strage, insabbiata e rimasta dimenticata per decenni in un armadio della vergogna, tornò all’attenzione dell’opinione pubblica e degli inquirenti grazie al ricercatore italo-americano Joseph Agnone che nel 1988 venne fortuitamente a conoscenza del fatto. Fu così che si arrivò, presso il Tribunale di S. Maria C.V. alla sentenza di condanna per i principali colpevoli (Wolfgang Lehnigk-Emden e Kurt Artur Schuster) rendendo giustizia dopo tanti anni alle vittime. L’autore del libro era proprio il PM di allora.

L’evento di oggi è valso a rinnovare la memoria di quei fatti e di tanti altri simili che aspettano ancora giustizia. Un incontro tanto più importante e significativo in quanto vi hanno partecipato le classi terze della Scuola Media che hanno nel programma di studio appunto la II guerra mondiale.

Dopo la presentazione del Coordinatore della Tre Grazie, dott. Mattia Parente e della DS, prof.ssa Francesca Romana Boccini (l’importanza dello studio della storia da estendere a uomini e istituzioni che anche oggi combattono per la legalità), ha parlato l’avv. Enrico Monaco, penalista (il sangue versato ispira un moto di rabbia. Il libro non è solo una cronaca giudiziaria ma un viaggio nell’animo umano). Ha proseguito la dott.ssa Milena Taddia, giornalista, la quale rivolgendosi direttamente agli alunni li ha esortati a studiare la storia non considerando i fatti lontani da noi nel tempo e nello spazio. Il passato – ha detto – è più vicino di quanto si crede. Il rispetto, a prescindere dai ruoli che si svolgono nella società, deve essere la base di tutte le relazioni, perché nella rapida evoluzione dei tempi moderni ci sono dei valori che restano fondamentali.

Infine ha preso la parola il dott. P. Albano che con grande passione e partecipazione umana ha ripercorso le tappe della vicenda, dal suo verificarsi alle successive indagini, all’insabbiamento, alla riapertura del caso fino alla sentenza della Corte di Assise di S. Maria CV che resta l’unica di un tribunale non militare. Un momento di grande commozione si è verificato quando il dott. Albano ha invitato il pubblico in piedi a rispondere ‘presente’ alla lettura dei nomi dei ventidue martiri caiatini.

Per una volta, dunque, non il piacere estetico di fronte a un’opera letteraria ma un momento di riflessione che, si spera sempre, sia di monito per il futuro.

Frates

La strage di Caiazzo, 13 ottobre 1943
La caccia ai criminali nazisti nel racconto del pubblico ministero

Paolo Albano con Antimo Della Valle
Prefazione di Ferdinando Imposimato.
Ed. MURSIA

IMG_9218b

Grazzanise – Si è tenuto ieri sera 30 dicembre il programmato Concerto di Natale organizzato dall’Associazione Culturale Tre Grazie. Un modo tradizionalmente caratterizzante per il sodalizio di augurare un felice anno alla cittadinanza.
L’evento ha visto l’esibizione del soprano Sabrina Messina e del tenore Giuseppe Armando Valentino, accompagnati al piano dal M° Antonino Armagno, i quali si sono prodotti anche in alcuni esaltanti duetti da operette.
La serata è stata veramente di alto livello. Il soprano S. Messina ha messo in evidenza notevoli doti vocali supportate da elevata capacità espressiva sottolineata da grazia e simpatia personali, nonché facilità di passaggio da un registro all’altro.
Il tenore, da parte sua, ha mostrato una coinvolgente potenza vocale e tutti e due gli artisti hanno esibito arte scenica, frutto indubbiamente di studio e di esperienza.
L’accompagnamento (ma anche un assolo) ha rivelato al pubblico presente un valente maestro reduce da impegnative esperienze (per un estratto dei loro curricula vedere qui).

In definitiva, la ventiduesima edizione del Concerto si è rivelata come una delle più riuscite e gli scroscianti applausi hanno dimostrato la soddisfazione degli intervenuti.
Peccato per il freddo.
Ha presentato i brani e gli interpreti Nicoletta Pezzera, del Coordinamento dell’Associazione, e ha rivolto parole di ringraziamento e di augurio il dott. Mattia Parente, appena riconfermato alla guida del sodalizio, il quale ha ricordato il contributo determinante del prof. Giuseppe Rotoli, presidente degli Amici della Musica di Pignataro, per l’effettuazione del Concerto. Chiusura con gli auguri al/dal padrone di casa, il Can. don Giuseppe Lauritano.

Per l’occasione è stata’ allestita una Mostra delle stampe del Progetto realizzato dagli allievi della Scuola di Grafica d’Arte, in occasione del Natale, composto da n. 60 matrici di dimensioni 90 x 120 mm, stampate su carta Rosaspina 280 gr della cartiera di Fabriano. La Mostra era curata da Filomena Florio, grazie alla disponibilità delle prof.sse Mitrano e Vinciguerra.

frates

IMG_9223

IMG_9233