Selezione_0772-b2ad5Grazzanise – Si è tenuto domenica 27 dicembre 2015 l’atteso concerto di Natale del Gruppo Popolare Arianova per conto dell’Associazione Culturale Tre Grazie che ha proposto per la ventiquattresima volta alla cittadinanza di Grazzanise il tradizionale evento musicale.
Il gruppo pignatarese guidato da Giacomo D’Angiò è parte integrante dell’omonima Associazione ed è costituito, come si legge sul proprio sito, da musicisti di estrazione professionale e formazione molto diverse che studiano, praticano e promuovono forme ed espressioni della cultura popolare da salvaguardare. Esso esegue canti di lavoro, d’amore e di protesta, tammurriate, pastorali, tarantelle e pizziche recuperate sul territorio. Gli Arianova, infatti, non si limitano a una semplice esecuzione di brani ma ricercano e ricostruiscono testi e musiche della tradizione locale, principalmente del luogo di origine, Pignataro, ma estendendo il loro repertorio al più vasto orizzonte casertano e campano e, ultimamente, ai canti del meridione. Strumenti di questa loro meritoria attività sono corde, flauti, tammorre e tamburelli, triccaballacche, putipù, castagnette, violino dei poveri, zampogna, ciaramella, fisarmonica e altri strumenti popolari.
L’esperienza di diversi anni e lo studio approfondito hanno portato gli Arianova a esibirsi in varie parti e con artisti di fama, come l’Orchestra Popolare Casertana divenuta poli O.P. Campania, con Eugenio Bennato o con il coro del Teatro San Carlo di Napoli, conseguendo diversi riconoscimenti tra cui quello di ’interesse nazionale’ concesso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
In breve, il gruppo si è ritagliano un notevole posto nel panorama della musica popolare. Da alcuni anni sta organizzando a Pignataro anche un festival del settore proponendo ogni volta artisti di una regione diversa. Il contatto con altre esperienze e realtà popolari arricchisce sempre più sia il repertorio che l’evoluzione artistica del gruppo.
Per l’occasione del citato concerto si sono esibiti Lorenzo Giordano, Pietro D’Angiò, Vincenzo Magliocca, Gianni Giordano, GiovanGiuseppe Rotolo, Giacomo D’Angiò (che per ogni ’pezzo’ ha illustrato l’ambito di origine e gli strumenti di esecuzione), e Mimmo Morello che hanno eseguito, vista la sede (la splendida cornice della Chiesa di Montevergine), principalmente canti devozionali non trascurando alcuni canti della tradizione calena e del sud Italia (in particolare la Calabria).
All’evento ha assistito un buon pubblico e il sindaco Dott. Vito Gravante con signora e la presidente del Consiglio Comunale.
Ha introdotto la serata la Coordinatrice della Tre Grazie, l’ins. Raffaella Petrella.

frates

Il rischio psico-evolutivo in età infantile (lo sviluppo tipico e i fattori devianti) è il titolo di un seminario articolato su due incontri, organizzato dall’Associazione Culturale Tre Grazie. Il primo incontro ha avuto luogo Sabato 5 dicembre 2015 alle ore 17,15 presso l’Aula Magna dell’IAC ’F. Gravante’, avente per tema ” I processi di sviluppo in età evolutiva ” ed è stato tenuto dal Dott. Lorenzo Antinolfi, specialista in neuropsichiatria infantile e Dirigente Medico all’ASL CN1 (Cuneo, Mondovì e Savigliano).

Per rischio psico-sociale si intende tutta quella serie di eventi e condizioni che si verificano in un contesto ambientale e sociale, capace di arrecare danni fisici e/o psicologici in soggetti vulnerabili, in particolar modo se si verificano in età evolutiva.
E’ in quest’epoca, infatti, che il neurosviluppo brucia le sue tappe, in quanto processo di crescita dell’individuo che permette la progressiva acquisizione di competenze distribuite su diversi ambiti: motorio, comunicativo-linguistico, cognitivo, emotivo, sociale.
Il seminario riguarderà lo sviluppo normale, le modifiche della famiglia, il divorzio, l’adozione, il bullismo, l’abuso e come essi possono influire sul bambino e adolescente in fase di strutturazione della propria personalità, facilitando l’insorgenza di processi morbosi psicologico-psichiatrici.

Il dott. Lorenzo Antinolfi collabora col Centro Studi Mathesis in Arzano. Nel 2014 è stato Docente a contratto presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma per il corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria. Da giugno di quest’anno è Dirigente Medico presso la Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell’ASL CN1 nell’Ospedale di Mondovì.